Terre e Cieli dell'Aldilà

di AGHNI


Conoscenza integrale - 8°

COMPENETRAZIONE DI AURE



Esiste un circumcosciente segreto o coscienza ambientale in cui sono determinati i nostri invisibili rapporti con il mondo intero. In realtà, i nostri pensieri non sono realmente creati in noi, in modo indipendente, nella piccola e ristretta macchina pensante che noi chiamiamo cervello; essi ci provengono infatti da un vasto spazio o etere mentale, sia come onde mentali, sia come onde di forza mentale, con un significato che prende forma nella nostra mente personale, o ancora come formazioni di pensieri già formati che noi adottiamo e chiamiamo nostri. La nostra mente esteriore è ignara di questo processo della natura, ma risvegliando la mente interiore noi possiamo prenderne coscienza.

Lo schema mostra un'interpretazione energetica delle atmosfere di un essere umano.

Per ogni centro si sviluppa un'aura che s'interseca con quella degli altri piani.

Il tutto sembra un'antenna rice-trasmittente capace di lavorare su sette lunghezze d'onda principali. A seconda del grado di sintonizzazione si possono cogliere distintamente le varie stazioni, proprio come si fa con una radiolina che a seconda del canale ricercato ci permette di ascoltare nitidamente una banda per volta.

Alcuni sistemi parlano di quattro aure, altri sistemi di sette, altri ancora di dodici….

La visione sottile ci permette di cogliere e quindi di raffigurare i vari livelli energetici propri di un dato grado di coscienza. Possiamo indagare sia in senso verticale (cfr. visione discendente e ascendente), sia in senso orizzontale (cfr. visione frontale e retroversa). Qui viene illustrata una situazione d'Armonia presente nel fisico sottile che è il primo involucro che s'incontra entrando nel proprio animo interiore.

Lo studio comparato delle varie scuole dimostra comunque, in modo inconfutabile, che ogni essere vivente è dotato di un'atmosfera capace di rispondere e modificare non solo le altre atmosfere, ma lo stesso strumento o corpo che avvolge. Non a caso, per esempio, per recuperare la salute si consiglia di cambiare aria, atmosfera o ambiente (montagna, mare). La pranoterapia usa questi campi energetici a scopo terapeutico: ogni centro si apre al proprio serbatoio (piano) universale, per cui, per curare un'atmosfera negativa si va ad attingere al "pozzo" (centro) corrispondente al piano universale in oggetto che è sempre vasto, puro e carico di valenze positive.



(N.B.: Molte note di queste didascalie sono state ispirate, e a volte direttamente tratte dalla collana di libri: "Lettere sullo Yoga" e da "La Vita Divina" di Sri Aurobindo, a cui si rimanda il lettore per studi più approfonditi. (Questi libri possono essere richiesti presso la nostra sede).
Va ricordato inoltre che non è indispensabile formulare mentalmente tutti questi rapporti a se stessi: si può avere egualmente esperienza dei diversi stati o livelli di coscienza attraverso il proprio cuore, la mente interiore, il vitale interiore ed il fisico sottile e questo è sufficiente per progredire verso la realizzazione del Sé. Tuttavia, se attraverso questi studi la mente si chiarifica senza cadere in rigidità ed errori, le cose possono divenire più facili. Occorre salvaguardare la plasticità poiché si rischia di perderla con una formulazione intellettuale troppo sistematica; bisogna esaminare il problema senza attaccarsi alla soluzione perché niente di tutto ciò può essere realmente afferrato se non mediante la diretta esperienza spirituale.
Ed infine, non dimentichiamo mai che tutti questi schemi sono solo una INTERPRETAZIONE delle mille possibilità offerte dall'analisi mentale. Ognuno dovrebbe usufruire della propria interpretazione interiore affinché gli serva da trampolino di lancio per tuffarsi oltre la mente stessa, nell'oceano dell'infinita Verità e Felicità d'essere propria dello Spirito Supremo.


 

Gruppo Germoglio S.a.S.- Comunità Aurora -Centro Sri Aurobindo e Mère
via Rio d'Orzo 535, Savignano s/P (Mo) Tel. fax 059 760811 E-mail: aghni.germoglio@gmail.com