Oltre ogni trama

di AGHNI  


L'opera si compone di
100 canti raccolti in tre libri,
di cui il primo è stato pubblicato nel 1996
ed interamente riveduto;
il II° ed il III° volume attendono ancora un'ultima revisione.

  Oltre ogni trama   -   Canto I    Canto II    Canto III
Oltre ogni trama   -   Libro I ° (Canti 1 - 33)  >> Download




Oltre ogni Trama  -  PERCORSO


Seguendo la traccia dell'esperienza descritta da Aghni in "Oltre ogni trama" è possibile scorgere le coordinate di un percorso: vengono infatti descritti luoghi, entità, stati che divengono comuni e percepibili a chiunque, lungo il proprio personale cammino, giunga allo stesso tipo di esperienza o stato. Come dice lo stesso autore:

"Anche se le strade sono diverse, esse attraversano comunque gli stessi luoghi: si incontreranno Entità parentali, Personalità superiori, Eventi e Forze pressoché identiche, e questo perché, in definitiva, tutte le esperienze conducono alla stessa, unica Realtà che oggettiva se stessa e, ci é stato detto, gioca con se stessa." (AGHNI)

Riportiamo un sunto del percorso relativo ai Canti 1°- 33°

1. Evasione: superato l'oceano esteriore, finita la supremazia superficiale ... regno fosco e disumano ... sfibrato, non resta che come Ulisse andare.
2. Antesignano: fra bieche mura, la fuga è ormai ... la prima frontiera maldestramente speronata ... come pioniere avanzo ... io, là, sono amaro, furioso.
3. Visione frontale: un altopiano regala il suo lungo sguardo (verso la terra)... non c'è speranza (là) per il naviglio, nè per i suoi marinai ... sconsolato e sgomento rivolgo lo sguardo altrove.
4. Visione retroversa: non più il nord ad indicare ... materia diversamente organizzata (con) centri solari e lunari... tutto pulsa dietro l'orizzonte nucale ... devo penetrare questo sottile reame.
5. Crosta subcosciente: una dimensione cotonosa mostra forme in divenire... polveri solari e astri corsari... (questo è un) cielo capovolto, l'intentato, l'insicuro, lo stento... l'occhio, ormai stanco, mi rimanda al domani.
6. Volta Sopracosciente: l'aria è qui materica luce ... venti d'etere ... (v'è) l'intelletto padiglione... sferica visione: forze, poteri, entità, eventi ... una voce risuona: "calma e prosegui, a dopo il volere".
7. Oltre la prima trama: da tempo abbandonato l'altopiano interiore ... girovago sbucciato fino alle ossa vitali ... esseri del fuoco e dell'aria ... il due sempre regna ... il viso dell'intimo sapere m'accascia esterrefatto.
8. Rapimento: un vortice luminoso m'afferra dal di dentro ... tutto pare nuovo e strano ... boccoli d'Ananda cullano dolcemente ... per la prima volta albeggia l'anima... mi ridesto meravigliato: sono ancora io e meglio.
9. Guardiano temporale: là, a due passi, una selva opalescente . un angelo guardiano appare (e) m'indica uno specchio (da cui) affiora distintamente una grande valle (delle percezioni) solcata da un fiume iridato . (svanisce l'angelo, ma non la valle).
10. Voce interiore: il suolo, come colla, mi impedisce d'avanzare . che strana sensazione il bipolo percettivo . una voce interiore (rivela): abbi fede sempre, sempre . non solo il Tempo qui, si piega allo Spazio . son di nuovo libero d'andare e osare.
11. Valle delle percezioni: m'inoltro tra fili d'erba glauca, alta . zimbellando di fiore in fiore (e stati d'animo) . ma ormai le lune astrali calan veloci . buona notte dunque e magico riposo.
12. Il fiume iridato: la zattera lasciata, ma non la zavorra . la marcia avanza, le valigie anche . l'umano manichino pare bello ed elegante . il grande fiume (m'invita) . l'acqua, però, non vi scorre, ma milioni, puntiformi sfarfalii . il flusso si fa (sempre più) agitato.
13. Verità nascoste: frenesie scatenate dappertutto all'impazzata . "Dai! Dai! Fai! Fai!" . tutto ciò il grande fiume serpeggia a valle . padre e madre delle risaie ventrali . a chi rivolgere lo sguardo e il cuore?
14. Libera scelta: ausilio non danno gli io naturali . un campanilismo corporale, vitale e mentale . il risucchio avanza e la riva s'allontana . il fato si diverte e gioca . scacchiera unica del vivere umano . il karma giocatore sfida l'individuale legge .
15. Agenti sostanziali: per ogni dove son flutti e sprizzi . a valle Gea li accoglie tutti . (l'uomo) vanta sapere e scienza . viventi pietre lo muovono e gli parlano . un gorgo impressionante (non dà) scampo alla scialuppa.
16. Sotterranei astrali: nel fondo d'una spelonca malamente cado . una frizione acerrima nei nervi tesi . la sofferenza porta una maschera terribile . (intorno) monoliti parlanti organizzano istinti primevi . guardie di sotterra (mi trascinano e sbatacchiano).
17. L'Angelo nero: in alto il bailamme fiume risuona minaccioso . ecco là il Giudice Severo . un tempo luminoso Principe e mite . e giù insulti e sconci gesti . chi non conosce questo inquilino viscerale, questo nero usuraio universale?
18. Gerarchia infernale: (il Giudice Severo è) uno dei 7 re degli inferi: Signore di ponente . comanda 40 legioni di demoni senza ali . fanti addestrati nell'arte dell'equivocare . 23 Duchi, 13 Marchesi, 10 Conti, 11 Prefetti.
19. Imperatori delle Tenebre: Belzebù capo supremo . seduto su un immenso trono, intima e infligge . primo in potenza e in delitto insieme a Satana il Calunniatore . Lucifero, secondo in capo, al contrario, è bellissimo.
20. La rivolte degli angeli: (Lucifero) un orgoglio smisurato l'indusse alla rivolta fatale (contro i Cherubini) . Lui da un lato e Satana dall'altro . quella lotta furibonda scosse perfin le stelle . il sole si fermò e la terra pure .
21. Guerra in cielo: un silenzio concentrato pervade le angeliche file ... orde di mezzi diavoli avanzano disordinate ... i Luciferi fanno uso di magia rossa e nera ... L'Arcangelo Gabriele ... per questi esseri la morte non esiste: estinzione o perdizione.
22. La caduta: Lucifero disarcionato ... il collo premuto fino a non lasciarlo respirare (sceglie la perdizione) ... "E così sia! che l'abisso t'inghiotta e ti consumi!" ... nei ghiacci sotterranei per metà piantato ... (Satana condannato) nelle viscere della terra per sempre prigioniero.
23. Eterico doppio: (dal Giudice severo) imbrattato son d'elogi capovolti ... ritiro l'attenzione dal mentale sensoriale ... un sottile cordone ombelicale fornisce prana ... adatto a cogliere, trasmettere, vedere ed udire ... (odo) un linguaggio litanioso e non straniero ... globo di visione (sottile) ... "Ladroni! Accattoni!"
24. Sulle formazioni: nel tempo eterico non c'è mistero ... una voce non tarda a sentenziare: "Tu sei AGHNI detentore del Fuoco sacrificale" ... caratteri di fuoco ... un globo iridescente ... miriadi e miriadi (di) formazioni astrali.
25. I predatori delle sensazioni: "a noi depravati rapinatori" ... questi spiriti non sono evolutivi ... nella massa buia un temerario (spiega) ... ogni ventre è mercato, ogni appetito un invito ... "ritira la tua Luce, Signore, e avrai scettro nuovo e trono".
26. Presenza interiore: un fuoco sempre acceso, dolce, caldo, amico ... fuori dal tempo terrestre e dall'ambiente ... porta in sé il senso dell'Eterno ... come atomo divengo (davanti alla minaccia del Giudice severo) denso al centro, fuori turbinante ...
27. Invisibili realtà: scocca il primo strale ... nessuna lesione ... non solo lo scheletro sostiene la forma ... eterici ponteggi e pigionanti, invisibili ad occhi immortali, abitano spazi strutturali.
28. Burattini e burattinai: otto volte ci si può sdoppiare ... otto stati, sette porte, quattro corpi principali ... migliaia e migliaia di pupazze forme, con milioni di teatranti fili ... tutto per muovere, qui, infiniti corpi ed eventi.
29. Il nobile Vate: (il Giudice severo fugge) varco (allora) una larga bassa porta ... fra anfratti e tanfi avanzo ... come loto dal fango una figura si eleva ... è un nobile Vate, profeta di popoli antichi ... il Verbo si fa strada e l'azione luce.
30. Conoscenza segreta: l'animale non ha pensieri specchi ... un neonato bisogno, pungente, vagiva ... la conoscenza rimase in quegli esseri (Adamo ed Eva) intera ... in tutti v'è una parte profonda, Testimone, Sapiente.
31. Unità sostanziale: (v'è) un Unico Esistente ... non t'ingannare ... il raggio non s'è mai spezzato ... tutto è a Lui legato ... Lui la Vigna, il Mare, il Prato, l'Albero, il Capo, il Cielo ...
32. Sul desiderio: un solo sforzo ti sarà richiesto ... vincere la mente animale ... (il desiderio) quale flagello della vita umana, leva segreta degli adempimenti ... latte drogato, egolatra ... un amore oscuro, grezzo, impotente ... la necessità di prendere e assorbire.
33. Sulla rinuncia: rinunciare non è essere nudi ed inetti ... o essere eremiti o pellegrini ... è un atto di liberazione ... gustare e gioire senza possedere ... la morsa della separazione come tenaglia, trancia ... (saluto al Vate) ... infiammato e sereno riprendo l'arduo cammino.

Gruppo Germoglio S.a.S.- Comunità Aurora -Centro Sri Aurobindo e Mère
via Rio d'Orzo 535, Savignano s/P (Mo) Tel. fax 059 760811 E-mail: aghni.germoglio@gmail.com